0 km
0 ore
0 E|Escursionistico
0 metri
0 metri
Questo itinerario di facile percorrenza e con una durata di circa 6 ore, parte dalla Località Scialli in Agerola, al bivio che da Via Radicosa sale su all’altopiano del Pontichito ( come in cartografia). Raggiunta quest’ultima località si ci trova in un quadrivio, seguire la strada immediatamente a sinistra (l’unica che conduce in salita), da qui proseguire lungo la strada sterrata carrabile, superare il castagneto privato sulla sinistra e cominciare a salire mantenendo la destra ( vedi cartografia).
Raggiunto un piazzale, lasciare la strada sterrata e prestare attenzione ad una roccia segnata da vernice colore arancio, quindi indirizzarsi nella mulattiera che segue in salita fino al “Colle di S.Antonio (come in cartografia), seguendo la segnaletica di colore arancio, che conduce fino all’ Imbarrata (vedi cartografia), luogo di unione con il sentiero CAI 300 (Alta Via dei Monti Lattari). Qui proseguire dritti, entrando nella strada sterrata carrabile costeggiata dalla rete metallica che delimita la Riserva della Valle delle Ferriere, percorrendola fino al successivo piazzale, indicante il bivio sulla sinistra per la Sorgente dell’Acqua Fredda, qui prestare attenzione poco più avanti alla tabella segnaletica del CAI riportante le indicazioni per mnt. Cerreto. Quindi intraprendere la salita sulla sinistra seguendo la suddetta segnaletica fino a scollinare la montagna che affaccia sul Golfo di Napoli.
Proseguire lungo il sentiero CAI prestando attenzione quando si raggiunge un bivio caratterizzato dalla presenza di 2 abitazioni montane, quindi prendere la strada che scende sulla destra e proseguire passando per la Casa del Megano (vedi cartografia) e proseguire dritti, girando la montagna fino ad un  successivo altopiano che ingannevolmente porta a seguire la strada (direzione dritta) verso Gragnano, lasciarla e prestare attenzione nuovamente ai segni di vernice arancio che indicano di svoltare a destra. Qui individuato il sentiero segnato da suddetta vernice, cominciare una leggera salita fino a raggiungere un ulteriore altopiano caratterizzato da 2 grossi tronchi orizzontali sul terreno, seguire il sentiero a destra di quest’ultimi e raggiungere l’ultimo piazzale prima di cominciare la salita a mnt. Cerreto, qui imboccare il sentiero che conduce a sinistra, sempre segnato dalla segnaletica di colore arancio, e continuare fin quando non si incontra una piccola biforcazione caratterizzata da delle gradinate, che, in discesa portano a Scala, mentre leggermente sulla sinistra, in salita, conducono all’altopiano del Monte Cerreto.
Cartografia-costiera-amalfitana
Scarica la Mappa