Furore

Furore fa parte della rete dei “borghi più belli d’Italia”. Storicamente le prime notizie di Furore si hanno solo dal 1752. Furore è stata, per la sua particolare conformazione fisico-geografica, una roccaforte inattaccabile anche al tempo delle incursioni saracene.
Il paese di Furore si sviluppa in modo verticale partendo da circa 500m slm fino ad arrivare alla marina dove è presente il famoso Fiordo. Il Fiordo ha rappresentato un porto naturale, nel quale si svolsero fiorenti traffici e si svilupparono le più antiche forme di attività industriali.
Furore può essere considerato un vero e proprio museo all’aperto: con i suoi murales è entrato a far parte dei percorsi turistici che espongono l’arte sulle pareti esterne delle case o sui muri a secco dei terrazzamenti.