Lungo l’Alta Via dei Monti Lattari, un trekking da Agerola e Scala

Questo itinerario conduce al Monte Cerreto lungo l’Alta Via dei Monti Lattari, la seconda vetta dei Monti Lattari. Il percorso è di facile percorrenza e dura circa 6 ore. Partenza dalla Località Scialli in Agerola, al bivio che da Via Radicosa sale su all’altopiano del Pontichito. Percorrendo il primo tratto del sentiero si arriva ad un quadrivio. Qui bisogna seguire la strada immediatamente a sinistra (in salita). Si segue lungo la strada sterrata carrabile superando il castagneto privato sulla sinistra.

Raggiunto un piazzale si lascia la strada sterrata e si mantiene la destra, seguendo la mulattiera che sale fino al “Colle di S.Antonio“. Una volta sul colle è possibile ammirare un panorama spettacolare sul Vesuvio verso Nord, mentre verso Ovest si estendo l’imponente Monte Faito. Seguendo la segnaletica di colore bianco e rossa del CAI si arriva all’ Imbarrata“. Qui si incrocia e si segue verso Nord il sentiero CAI 300 (Alta Via dei Monti Lattari).

In questo tratto il percorso attraversa un bel ceduo invecchiato di castagno camminando lungo una strada sterrata carrabile. Ci troviamo nella zona alta della Riserva della Valle delle Ferriere. Arrivati al piazzale successivo, bisgona prestare attenzione alla tabella segnaletica del CAI riportante le indicazioni per il monte Cerreto. Il sentiero ora sale sulla sinistra seguendo la segnaletica CAI fino ad affacciarsi sul Golfo di Napoli.

Raggiunto il bivio caratterizzato dalla presenza di 2 abitazioni montane, si prende la strada che scende sulla destra e prosegue passando per la Casa del Megano. Si raggira la montagna fino ad un  successivo altopiano che ingannevolmente porta a seguire dritto verso la strada per Gragnano. Lasciarla e prestare attenzione nuovamente ai segni CAI che indicano di svoltare a destra.

Qui cominciare una leggera salita fino a raggiungere un ulteriore altopiano caratterizzato. Mantenere la destra di quest’ultimi e raggiungere l’ultimo piazzale. Da qui comincia la salita al monte Cerreto, ignorando una piccola biforcazione con delle gradinate che in discesa portano a Scala. Una volta raggiunta la vetta, la vista si apre su tutto il territorio circostante, con il Vesuvio verso Nord e a seguire la catena montuosa degli Appennini, fino al mare di Maiori.