Il Golfo di Napoli

Una cartolina a cielo aperto
You are here: Home / Il Golfo di Napoli
Il Golfo di Napoli si distende per circa 190 km di costa, lungo la quale il paesaggio cambia continuamente, offrendo scorci sempre diversi. Numerosi sono gli scavi archeologici, disseminati lungo tutto il territorio e di diversa natura.
Si può scegliere di camminare nel centro storico di Napoli, patrimonio dell’umanità dell’Unesco dal 1995, attraversando i vicoli e salendo per le scale che si districano nel cuore della città; scalare il vulcano più famoso del mondo, passeggiare tra vecchi crateri dei Campi Flegrei, laghi e vecchi templi a due passi dal mare, esplorare le isole, tra borghi di pescatori, spiagge con acque termali e coste a picco sul mare.
Lungo la costa si trovano tantissimi luoghi da visitare atti a soddisfare ogni gusto e curiosità. Partendo da Napoli coi suoi musei  (Museo archeologico, Museo di Capodimonte, Certosa di San Martino ecc.) e i suoi siti archeologici(Napoli sotterranea, Scavi di San Lorenzo, Tunnel Borbonico, Tempio della Gaiola ecc.) passando per gli Scavi di Pompei, di Ercolano e di Oplonti (Torre Annunziata). Ci si può addentrare nell’Antro della Sibilla a Cuma dove la sacerdotessa di Apollo prediceva il futuro, visitare Baia (Frazione di Bacoli) con il suo Castello Aragonese e il suo Parco Archeologico Sommerso oppure ammirare i tanti crateri di origine vulcanica presenti nei Campi Flegrei, molti dei quali divenuti laghi (Lago d’Averno, Lago Fusaro ecc.) di cui uno è stato designato come Oasi WWF (Cratere degli Astroni).
Al centro del golfo si erge il Somma-Vesuvio. Il complesso Somma-Vesuvio è quello che resta di un vulcano più grande che prima della famosa eruzione che distrusse Pompei ed Ercolano del 79 d.c. misurava più di 2000m. Oggi si divide nel “Gran Cono del Vesuvio” (il cono vulcanico più recente) alto 1281m e nel “Monte Somma” (quel che resta della caldera del vecchio vulcano) alto 1130m separati dalla “Valle del Gigante” (un avvallamento semicircolare).  La straordinaria varietà e numerosità dei siti d’interesse presenti nel golfo lo rendono un posto da esplorare nella sua interezza per quanto ha da raccontare e affascinare.
L’immagine da cartolina è solo la facciata, seppur stupenda. Tutto quello che il Golfo offre è possibile scoprirlo soltanto addentrandosi in luoghi davvero unici.
 trekking vesuvio

trekking vesuvio

I Sentieri